Si affaccia sul golfo di Arbatax, a poca distanza dalle Rocce Rosse, di fronte a un mare straordinariamente limpido, dai riflessi cangianti, circondata da affascinanti scenari paesaggistici. La spiaggia di Ponente, nel litorale di Tortolì, si estende dal porto di Arbatax per circa un chilometro e mezzo, fino al canale di collegamento tra lo stagno di Tortolì e il mare. Una pineta fiancheggia la spiaggia per tutta la sua estensione e la separa la dal retrostante, parallelo, canale Baccàsara.

L’arenile è diviso in due parti da uno sbocco a mare del canale: la parte adiacente al porto è minore, a forma di mezzaluna, con sabbia chiarissima, nota anche come ‘riva di ponente’; nella parte più ampia la sabbia assume un caratteristico color ocra ed è mista a ciottoli e conchiglie, il tratto è conosciuto come La Capannina. Il mare ha tonalità cangianti, dal verde al turchese, con fondali sabbiosi. Da vari anni consecutivi vi sventola la Bandiera Blu, prestigioso riconoscimento conferito dalla Fee (Foundation for Environmental Education) alle spiagge che si distinguono per limpidezza delle acque, tutela e sostenibilità ambientali e qualità dei servizi offerti.

Dal porto turistico, a destra della spiaggia, potrai partire in escursione per esplorare le meraviglie del golfo di Orosei, da Cala Goloritzè sino a Cala Luna, mentre a sinistra individuerai l’isolotto d’Ogliastra, in realtà un piccolo arcipelago formato da scogli di granito e porfido rosso.

Per gli appassionati di birdwatching, lo stagno di Tortolì è una meta imperdibile. La sua superficie di 290 ettari ospita stabilmente anatre, cormorani, falchi di palude, gabbiani e garzette. In inverno non è raro ammirare anche il falco pellegrino. Mentre s’Isuledda, una isoletta artificiale contenuta al suo interno, è habitat di una colonia di aironi cinerini. Grazie ai numerosi affluenti, lo stagno, rigoglioso di canneti, è considerato uno dei bacini più pescosi della Sardegna.

Il lato opposto del porto è caratterizzato da uno dei monumenti naturali ogliastrini più affascinanti, le Rocce Rosse, falesie di porfido affioranti dal mare verde smeraldo, accanto a scogli bianchi di granito. Oltre il canale settentrionale che collega mare e stagno si entra in territorio di Lotzorai. La spiaggia prende il nome di s’Isula Manna, con caratteristiche simili alla spiaggia di Ponente: canale e pineta retrostanti, mare cangiante, sabbia tendente al bianco con sfumature dorate.